Perugia, Chiesa di San Fiorenzo

Perugia, Chiesa di San Fiorenzo

Pala Ansidei, 1505

Madonna in trono con Bambino e santi Giovanni Battista e Nicola di Bari (olio su tavola, 245x157 cm).
Predella: Predica di San Giovanni Battista (26x53 cm), National Gallery, Londra.

La pala d’altare fu eseguita da Raffaello per la cappella della famiglia Ansidei nella chiesa di San Fiorenzo dei Serviti a Perugia. Fu probabilmente commissionata da Niccolò Ansidei, figlio maggiore del ricco mercante di lana Filippo, a cui si deve l’erezione della cappella nel 1483.
La Vergine è raffigurata mentre siede sul trono e tiene con la mano destra il Bambino e con la sinistra un libro, forse le sacre scritture. Ai piedi del trono sono in piedi San Giovanni Battista e san Nicola di Bari. Il principale prototipo per il trono e, in parte, per i santi è la Pala dei Decemviri di Pietro Perugino (1497, Musei Vaticani, Città del Vaticano) ma la posa della Madonna col Bambino rinvia alla Pala Vagnucci o di Sant'Onofrio di Luca Signorelli, realizzata per la cappella si Sant’Onofrio nel Duomo di Perugia tra 1483 e 1484.
 

L’opera rimase in situ fino al 1764 quando i frati vendettero al pittore e mercante d’arte Gavin Hamilton la pala insieme a parte della predella. Per sostituire l’originale di Raffaello venne commissionata una copia della pala, senza la predella, a Nicola Monti e questa si trova ancora all’interno della chiesa.
Della predella della pala Ansidei ad oggi è noto solo un pannella raffigurante la Predica di san Giovanni Battista.
La pala fu probabilmente realizzata poco prima dell’affresco nella cappella di San Severo a Perugia.