Annunciazione
Annunciazione Sellari

Raffaellino del Colle
Annunciazione<br/>Annunciazione Sellari

La tavola, corredata di predella, proviene dal terzo altare a sinistra intitolato all’Annunziata nel santuario della Madonna delle Grazie a Città di Castello. Secondo una fonte settecentesca, l’opera venne commissionata nel 1528 da Antonio Sellari, condottiero al servizio della famiglia Vitelli di Città di Castello che, probabilmente, gli aveva fatto dono della cappella per ricompensarlo dei suoi servigi militari. Nella tavola principale è rappresentata l’Annunciazione con in alto il Padre Eterno circondato da angeli, mentre, nel gradino d’altare sono raffigurati, entro nicchie o affacciati sul paesaggio, i santi Maddalena, Agostino, Sebastiano, Antonio, Barbara, Gerolamo, Rocco, Giuliano Ospedaliere, Caterina d’Alessandria. La composizione della tavola principale manifesta una diretta dipendenza dai modelli del secondo e terzo decennio del Cinquecento sviluppati a Roma, dove Raffaellino era stato attivo prima al seguito di Raffaello Sanzio e, dopo la sua morte nel 1520, come collaboratore diretto di Giulio Romano. L’ideazione generale si sviluppa nella diretta tradizione raffaellesca: architettura del portico e stilizzazione delle nuvole richiamano alle Logge Vaticane e a quella della Farnesina, dipinta da Baldassarre Peruzzi (1520), invece, la posizione delle gambe della Vergine è desunta da quella della protagonista della Pala Fugger di Giulio Romano in Santa Maria dell’Anima a Roma, alla cui esecuzione aveva collaborato Raffaellino (1520). La “scena nella scena” delle due donne affacciate dalla balaustra sulla sinistra è sempre una citazione da Giulio Romano, mentre, il profilo netto dell’angelo annunciate con i suoi riccioli, rinvia al volto del portantino di Cristo nella Deposizione Baglioni di Raffaello (1507), dipinta per la cappella della famiglia in San Francesco al Prato a Perugia e ora esposta alla Galleria Borghese di Roma. La tavola risulta entrata a far parte delle collezioni comunali nel 1872.

Pinacoteca comunale Via della Cannoniera Città di Castello PG Italia >>